13 Luglio 2019 | 2 passi e un tuffo tra Romagna e Toscana

Un bellissimo itinerario dal fondovalle al crinale, tra cascate, calanchi e resti difensivi della linea gotica.

La valle del torrente San Godenzo è racchiusa da un lato dalla boscosa dorsale che da Dicomano, attraverso i rilievi principali di Poggio Giovi, Monte Massicaia e Monte Acuto, raggiunge la vetta più elevata del Monte Falterona, superando abbondantemente i 1600m slm; dall’altro dal corpo principale dell’Appennino tosco-romagnolo, che si mostra in tutta la sua maestosità tra balze e calanchi. In questa valle, ricchissima di sorgenti (nella zona di Castagno d’Andrea ce n’erano più di 100 censite), fiumi e torrenti nel corso dei millenni hanno modellato il suolo e le rocce dando vita a bellissime cascate e pozze in cui tuffarsi… A patto che l’acqua gelida non rappresenti un problema!

E’ un’escursione a grande valenza paesaggistica: noterete come il paesaggio stesso è in grado di raccontarsi da solo in maniera molto esplicita nelle sue mutazioni naturali e antropiche, e vi aiuterò a interpretarne il linguaggio. Il percorso è tutto su sentiero segnato, tranne un brevissimo tratto in cui ci allontaniamo leggermente per vedere i resti di un piccolo bunker della linea gotica e un’opera d’arte molto suggestiva.

E alla fine… un bel bagno freddo!!!

Dotazione obbligatoria:

  • Scarpe chiuse con suola ben scolpita e antiscivolo, possibilmente alte
  • Pantaloni e calze lunghi
  • Cappello
  • K-Way antivento/impermeabile
  • Pranzo al sacco a cura di ogni partecipante
  • Borraccia (possibilità di rifornimento acqua alla partenza e a metà percorso, ma è sempre consigliato avere una piccola scorta in caso di imprevisti)
  • Torcia o luce frontale

Dotazione consigliata:

  • Per chi già le utilizza: bacchette da trekking
  • Spray repellente naturale insetti e zecche

Dati tecnici percorso:

  • lunghezza totale: km 16,5
  • dislivello positivo totale: m 850
  • difficoltà: E (facile)

Quota di partecipazione a persona: 12€
Numero massimo di partecipanti con baratto: 2

La quota comprende: organizzazione e coordinamento delle attività, assistenza da parte di una guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 42/2000 e successive modifiche.

Luogo di incontro e orari definitivi verranno comunicati via email 2-3 giorni prima dell’evento, previa iscrizione. La guida si riserva sin d’ora la facoltà di modificare l’itinerario in funzione delle condizioni meteo o se la sicurezza del gruppo lo rendesse necessario.